Le Meraviglie delle Ville Medicee di Firenze
26 Agosto 2019
Apericena a Firenze: spender poco e mangiar bene
14 Settembre 2019
Show all

Prodotti tipici di Firenze: ecco di cosa fare scorta quando visiti la nostra città

A Firenze il mangiar bene è parola d’ordine!

Arte, cultura, architettura e storia si fondono meravigliosamente e regalano sensazioni indescrivibili. Ma Firenze è anche una città che invita allo shopping, si troveranno sempre prodotti artigianali, alimentari o enologici che verranno acquistati per essere regalati o tenuti per un consumo strettamente personale.

Firenze racconta la storia della sua cucina attraverso le tante vetrine di negozi specializzati o mercati rionali, invitante e tutta da scoprire, con le specialità gastronomiche, enologiche e olivastre, famose in tutto il mondo e vanto per la città stessa.

In città, i mercati rionali, ospitano coloratissime bancarelle dove ogni tipo di alimento è esposto coreograficamente, per invogliare cittadini e turisti all’acquisto. Uno dei più famosi mercati fiorentini è quello di San Lorenzo.

Una scorta di bistecche fiorentine

Aged T-Bone Steak on wooden block with antique meat cleaver


La bistecca fiorentina ha caratteristiche ben precise, in assenza delle quali, la carne non potrà avere l’aggettivo “fiorentina”.
La bistecca fiorentina vera, originale e inimitabile, deriva dagli animali di razza Chianina e tutti i macellai che la lavorano, espongono con orgoglio il marchio Igp, che viene rilasciato esclusivamente dal Consorzio di Tutela della razza Chianina.
Già che si è in tema, sarà opportuno chiedere anche i tempi di frollatura, non devono essere mai inferiori ai 10 / 14 giorni.
Ogni bistecca avrà un peso notevole, si consiglia quindi di acquistarle il giorno stesso della partenza da Firenze o al massimo il giorno prima. Le bistecche dovranno viaggiare obbligatoriamente refrigerate.

Le botteghe e i negozi “mangerecci”


Firenze offre la possibilità di acquistare prodotti gastronomici per tutte le tasche, ai negozi con alimenti di lusso, eccellenze e chicche gourmet, alle botteghe rionali che offrono comunque prodotti di qualità.
Famosi in Via Tornabuoni, i panini al tartufo, si possono gustare o acquistare in una cantina elegante ed invitante, che offre anche una vasta selezione di vini toscani pregiati. E’ stata una gustosa esperienza personale.

Il lampredotto


Il “must” dello shopping alimentare a Firenze è il panino con il lampredotto e la trippa. E’ un panino tipico da “street food”, dedicato agli amanti delle interiora. Il lampredotto è infatti una parte ben definita dello stomaco dei bovini, si chiama “abomaso” e viene divinamente mixato dai trippai fiorentini, con la vera e propria trippa che invece utilizza diverse parti delle interiora.
Per chi volesse acquistare dai trippai gli ingredienti freschi, si ricorda la necessità di avere una borsa frigo per il trasporto.

Fegatini di pollo – il paté di Firenze


Impossibile non assaggiare i tipici paté di fegatini di pollo o di fegato di vitello su crostini di pane caldo, a Firenze è la regola!
Si potrà fare una vera e propria scorta di questi barattolini, di dimensioni e pesi diversi, che potranno servire anche come deliziosi doni per le festività.

I formaggi toscani – tanti e troppo buoni

Formaggi vari


Eccellenza del made in Italy, la produzione di formaggi in toscana, soddisfa i palati più esigenti e continua a raccogliere consensi in tutto il mondo.
DOP è il famoso pecorino toscano, che viene amichevolmente chiamato “cacio”, al quale si affianca una lunga lista di formaggi pecorino, provenienti da zone e allevamenti posizionati in diverse parti della regione, dai sapori, stagionature e gusti impareggiabili. Altro storico prodotto caseario toscano: il “Grande Vecchio di Montefollonico” dal sapore piccante e inconfondibile.

Salumi


Basta la parola e un mondo di delizie si apre davanti agli occhi.
Prosciutto cotto, crudo o arrosto, lonza, guanciale o finocchione e tanti, tantissime altre specialità.
Non si può però non citare qualche eccellenza di fama internazionale: il lardo di Colonnata, il prosciutto di Cinghiale e gli squisiti salumi della cinta senese. Non si può e non si deve lasciare Firenze senza averli acquistati.

Vini e Olii


Dire Toscana è come dire: eccellenza enologica e olivicola.
Basta nominare il Brunello di Montalcino, il Chianti e il Nobile di Montepulciano che si ha una panoramica delle eccellenze territoriali. Una bottiglia di vino pregiato è sempre un regalo gradito.

Filippo Calabrese
Filippo Calabrese
Poeta, musicista, sportivo, appassionato d'arte, sommelier e buongustaio... non sono niente di tutto ciò. Tranne l'ultima :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *