Firenze ed Assassin’s Creed: ecco come rivivere le esperienze del videogioco visitando Firenze
12 Agosto 2019
Dove consumare un buon Brunch a Firenze
12 Agosto 2019
Show all

La storia del lampredotto, il vero Street Food fiorentino


Il lampredotto era, è e sempre sarà l’unico e vero cibo da strada di Firenze! Non ascoltate chi vi dice di mangiare un panino con la porchetta. Quelle sono cose che trovate ad Ariccia, ma se volete mangiare il lampredotto dovete farlo a Firenze.

Panino col lampredotto. Sale, pepe, piccante e salsa verde. Da accompagnare rigorosamente con un bel bicchiere di vino rosso

Perché il lampredotto è così importante per la città? Dovete sapere che la Toscana è sempre stata una regione povera a livello di terre coltivabili, molte zone pietrose e poco terreno effettivamente lavorabile per grano e quant’altro quindi, quando il popolo più povero aveva fame o i renai provati dal duro lavoro cercavano qualcosa da mangiare, il lampredotto era la scelta più ovvia.

Ma da cosa deriva il nome lampredotto?

Sembrerà strano, ma il nome del lampredotto deriva dal nome di un vertebrato acquatico, la lampreda poiché questo pesce ha una conformazione interna simile all’abomaso, uno dei quattro stomaci della mucca. Vi possiamo assicurare che le similitudini finiscono qui, ma d’altrode si sà: i ricchi mangiavano la lampreda mentre il popolo si doveva accontentare del lampredotto

Un bel pezzo di lampredotto, appena estratto dalla pentola e pronto per essere messo in un panino

Storia del lampredotto

Si hanno notizie del consumo di questa trippa fin dal medioevo. Nebbiose botteghe rilasciavano l’aroma di questi scarti della macellazione bollito in un brodo di verdure. 

Col passare del tempo il lampredotto è diventato un’istituzione nella città che si è protratta fino ai giorni nostri, ma non è rimasto relegato come cibo del popolo, ma impegnato in una grande quantità di piatti diversi. 

Successivamente, in periodi più recenti iniziarono a chiuderlo tra due fette di pane e unirlo a salse più o meno giuste, dalla salsa verde ad altre a base piccante (errore madornale visto che ne denatura il vero sapore e gusto.

Il “vero” Street Food fiorentino.

Ancora oggi, fortunatamente, in molti angoli delle strade di Firenze è possibile trovare piccoli chioschi che servono questa prelibatezza. Li riuscirete a trovare sempre facilmente, basta seguire l’inconfondibile odore di brodo e bollito che inonda tutta la via in cui si trovano. Per noi fiorentini l’odore del lampredotto ci innesca un riflesso pavloviano, la salivazione aumenta, lo stomaco inizia a brontolare e non possiamo non fermarci a prendere un panino nel chiosco che ci ha attirato.

Conclusioni

Non pensate tuttavia che il lampredotto sia soltanto relegato ad essere mangiato nel panino. Se siete fortunati riuscirete a trovare qualche locale che vi potrebbe servire una prelibatezza: il risotto col lampredotto. Il sapore è simile, ma al tempo stesso diverso. Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *